Detrazioni fiscali del 50% sulla ristrutturazione della tua piscina

Caratteristiche

  •  il limite massimo di spesa è fissato a € 96.000,00 per unità immobiliare
  • La detrazione fiscale è valida per tutto il 2019 (fino al 31/12)
  • La detrazione verrà suddivisa in 10 quote annuali di pari importo, che verranno detratte dalle 10 successive dichiarazioni dei redditi.
  • Il pagamento dei lavori deve avvenire tramite bonifico bancario 

Interventi ammessi

Sono ammesse tre tipi di ristrutturazioni:

  1. ESTETICA: sono i lavori finalizzati a rendere più bella la piscina (ad esempio la sostituzione del rivestimento interno della struttura, del bordo vasca, della pavimentazione ecc..)
  2. FUNZIONALE: si intendono i lavori che contribuiscono  a migliorare l’efficienza e  le performance della piscina (disinfezione dell’acqua tramite elettrolisi al sale, pompe, trattamenti di pulizia dell’acqua ecc..)
  3. IMPIANTISTICA: sono i lavori rivolti alla sostituzione delle tubazioni, dei sistemi di filtrazione, degli accessori vasca (skimmer e bocchette).

RIENTRANO NELLA DETRAZIONE DEL 50% ANCHE ALTRE SPESE TRA CUI:

  • le spese per l’acquisto di materiali;
  • le spese di progettazione o di altre prestazioni professionali connesse;
  • l’iva, l’imposta di bollo e i diritti pagati per le concessioni e le autorizzazioni di inizio lavori.